Un sistema di trasporto metropolitano integrato per muoversi in maniera sana e sicura.

Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile rappresenta una sfida ambiziosa: restituire alla persona, oltre ad una città meno inquinata dal traffico, la possibilità di muoversi liberamente e rapidamente sul territorio offrendo alternative all’auto privata.

L’orizzonte del PUMS è un futuro in cui è possibile muoversi in modo sano, sicuro e salubre anche per i non bolognesi. Attraverso la costruzione di un unico sistema di trasporto metropolitano integrato nel servizio, negli orari e nelle tariffe. Il Tram sarà uno dei pilastri di questo nuovo modello di mobilità sostenibile.

http://pumsbologna.it

Quattro sono le linee di tram previste dal Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. La linea rossa (Borgo Panigale-Fiera-Facoltà di Agraria Caab), la linea gialla (Rastignano-Casteldebole), la linea verde (Corticella-Due Madonne), la linea blu (Casalecchio-San Lazzaro). Nel dicembre 2018, dopo l’adozione del PUMS, il Comune ha presentato al Ministero delle Infrastrutture e trasporti la richiesta di finanziamento della prima linea, la rossa, i cui costi stimati ammontano a 510 milioni di euro. Nel dicembre 2019 il progetto è stato finanziato interamente. Bologna è la citta che ha ottenuto più risorse.

mappa-dimensione-2